Skip to main content

Costanza – la città amplificata è un festival – forum di suoni amplificati che domenica 10 settembre, dalle 10 alle 22, riunisce la città attorno a un potente amplificatore da 800 W- opera permanente dell’artista David Casini – installato nel 2019 a Villa Costanza, Scandicci ma raramente utilizzato. Le 12 ore del festival alternano momenti live a suoni registrati, coinvolgendo la scena artistica e la comunità locale nell’attivazione del dispositivo e nella riflessione sul suo utilizzo futuro. L’evento è il primo episodio di Straordinaria, progettualità che getta luce su situazioni in cui un bene artistico pubblico necessita di cure e azioni collettive che ancora non si sono innescate.
Tracce inedite di Nicola Di Croce e Canedicoda riflettono sulla vitalità di ciò che difficilmente è ascoltato, mettendo in risonanza, con modalità diverse
e personali, suoni e presenze animali, naturali e urbani, suggerendo riflessioni inattese attorno alle idee di partecipazione, società, transito, attesa. Alcuni momenti ibridi, composti da suoni registrati e interventi dal vivo, danno valore al corpo e alla presenza fisica: li agiscono il collettivo Plurale, gli artisti Matteo Mannocci, Francesco Toninelli e Jacopo Buono. Con Radio Papesse ripercorriamo invece Benjamin, il festival di sound art che nel 2019 prese vita nelle pensiline della tramvia fiorentina con i contributi, fra gli altri, di Alan Dunn, Chloe Despax and Felix Blume, Pietro Michi, Toni Dimitrov, Halfcastle, Jeanna Debarsy, User from PT e Giovanni Corona.
Alle ore 15 un forum coinvolge soggetti attivi sul territorio, anche in rappresentanza delle istituzioni, degli enti culturali  e in generale del panorama musicale e artistico locale, in una discussione aperta sull’amplificatore e sulla sua valorizzazione.La programmazione si conclude in serata con due live espressivi di poetiche sperimentali e contaminate: quello di Giulio Aldinucci a cura di NUB Project Space e quello di Ramona Ponzini.
La città amplificata» è un progetto dell’associazione Toast APS a cura di Mariangela Dalfovo, Stefano Giuri e Gabriele Tosi realizzato con il sostegno del Comune di Scandicci nell’ambito di Scandicci Open City 2023, con la partecipazione di Italia Tosta, Radio Papesse e NUB Project Space.

10 Settembre 2023

it

Toast Project Space, nato nel 2019 nell’ex portineria della Manifattura Tabacchia di Firenze, su iniziativa dell’artista Stefano Giuri. L’Obiettivo dello spazio è quello di supportare la ricerca artistica contemporanea attraverso la produzione di progetti site specific. All’attività espositiva si aggiunge la ricerca editoriale del progetto Aosta Publishing.

en

Toast Project Space, born in 2019 in the former porter’s lodge of the Manifattura Tabacchia in Florence, on the initiative of the artist Stefano Giuri. The aim of the space is to support contemporary artistic research through the production of site-specific projects. In addition to the exhibition activity, there is also the editorial research of the Aosta Publishing project.

Donate.