Skip to main content

Cerruti mette in scena un particolare Lago dei Cigni dentro e attorno al gabbiotto. Il progetto si avvele di elementi materici, installativi e coreografici attraverso cui il tema del celebre balletto è assorbito in una rappresentazione della sfera privata e familare. La vita e l’intimità sono tradotti in un confortevole e perturbante microcosmo universale.
Sulla superficie prende vita una coreografia di cigni reimmaginati attraverso materiali e pratiche domestiche: tovaglioli di stoffa piegati, fili di alluminio e rubinetti. Davanti a questa composizione di oggetti inanimati il pubblico apre le porte all’immaginazione. Come uno spettatore di teatro assiste al susseguirsi degli atti, ne segue la storia, ne ammira le coreografie, la musica e i costumi. Come un escursionista, seduto sulla riva, contempla la superficie calma e silenziosa del lago, immaginandone i dialoghi e fantasticando sulla storia dei suoi abitanti.
Swan Lake, 2019. Installazione ambientale.
Guendalina Cerruti (Milano, 1992)

it

Toast Project Space, nato nel 2019 nell’ex portineria della Manifattura Tabacchia di Firenze, su iniziativa dell’artista Stefano Giuri. L’Obiettivo dello spazio è quello di supportare la ricerca artistica contemporanea attraverso la produzione di progetti site specific. All’attività espositiva si aggiunge la ricerca editoriale del progetto Aosta Publishing.

en

Toast Project Space, born in 2019 in the former porter’s lodge of the Manifattura Tabacchia in Florence, on the initiative of the artist Stefano Giuri. The aim of the space is to support contemporary artistic research through the production of site-specific projects. In addition to the exhibition activity, there is also the editorial research of the Aosta Publishing project.

Donate.